Occhia alla lingua!

Allora… fo i miei compiti del mio corso di italiano…

Ciao!

Io mi chiamo Schrati e ho 23 anni. Studio ecotrofologia (ma che, nussuno le conesce…) a Giessen. Sono una tedesca di Viernheim,  ma abito a Giessen, così abito nella città dove studio. Giessen non è la città la piu bella del mondo, ma qua mi trovo bene. Non sono pendolare. Abito (yeah, there’s a lot of abito…) in un appartamento con quatro alti regazzi. Un di loro studia medicina. Lui è di Bad Kösen e studia italiano per motivi personali: per cantare e capitare le parole di opera italiana perché ama la opera.
Io anche studio italiano per motivi personali: amo le lingue. E amo il mio corso di italiano con Christian ogni mercoledì dalle le diciotto alle le diccianove et mezzo. Lì facciamo le cose divertenti: Per esempio le traduzioni:

  • Orario: Lunedi – Sabato 06:00 – 20:00, Domenica chiuso.
    Prayer: Monday to Saturday 6am – 8 pm, Sunday closed.
  • Giocate ora in coppia.
    Throw the hour into a cup.
  • Giocare a calcio
    Jogging in the cold

Vorrei salutare alcuni amici. Primi ti tutto, i miei due ragazzi italiani: ma-che-catastrofe-Stefano, spero che tutto va bene :D. E Alberto-Joan, mando un’abbracio a Bethlehem! Le mie prime parole in italiano.. eh.. non… parlare italiano… eh.. voglio parlare con Alberto.. più tardi? Eh si, si, più tardi, più tardi! (Ma che “just tell him my name and everything will be fine”!?!) Amerei viaggiare con te di nuovo! E Roberta, la voce la più bella dell’incontro de Génève, piacere di te trovare a Facebook. Pasta rossa per sempre! E naturalmente anche un saluto a fr. John!

Come vi trovate nella vostra città? O villaggio.. 🙂 Come passete la giornata?

Questa sera, come ogni mercoledì, c’è la musica africana nella casa della parrochia cattolica degli studenti a Giessen.

Adesso, fa freddo in Germania. Di solito, mi piace molto fare un giro in bici, ma fa troppo freddo. Freddo freddo… catastrofe di clima… eh, catastrofe! Ma che?!

Ho un cellulare! Ma amo più la parola “telefonino” :D. Ma gli non dico il mio numero 😛 Pilutta dig!

Allora… è abbastanza. It’s enough now, non, it’s enough!

Scrivimi ogni tanto, dai dai!

Baci!

PS: Ho dementicato: Come se dice “pignolo”, il piccolo maiale della preparazione dell’incontro europeo di Milano, in inglese?

Advertisements

3 Comments

Filed under Language

3 responses to “Occhia alla lingua!

  1. sono profundo impressionato, ragazza brava!
    tanti cari saluti (tcs)

  2. Stefano

    Bravissima Cry!, che bella sorpresa! allora possiamo parlare italiano! Baci!

  3. Iris

    Brava Christina,
    il compito l`hai fatto benissimo. Sopratutto hai scritto un Email lunghissima.
    Allora ci vediamo come sempre mercoledì dalle 18:00 alle 19:30 nel mio corso.
    Vedo che hai degli amici italiani. Quindi continua a scrivergli in italiano.
    Salutoni
    Iris

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s